lunedì 4 settembre 2017

L'alimentazione nella Sindrome di Gilbert


La Sindrome di Gilbert è una condizione legata ad un difetto enzimatico congenito, della cellula epatica, nel metabolismo della bilirubina, con conseguente aumento della stessa, quasi esclusivamente nella sua forma indiretta
E’ una situazione piuttosto diffusa, ed il più delle volte, la scoperta è casuale (in corso di esami di routine o effettuati per altri motivi) perché non vi è quasi mai una sintomatologia manifesta, anche se a volte, può essere notato, dai più attenti, un leggero colorito giallastro delle sclere.
Quindi non siamo di fronte ad una vera e propria patologia, ma ad un “affaticamento” metabolico di un fegato sano, tanto che tutti gli altri parametri ematologici di funzionalità epatica, sono nella norma.
Le cause di aumento della bilirubina sono da ricondurre tutte a situazioni in grado di creare stress fisico e/o psichico, quindi in considerazione delle condizioni e dei ritmi di vita che molti di noi sostengono diventa di fondamentale importanza sapere come cercare di arginare il problema.
Con un’attenta alimentazione è possibile far fronte a quelle che sono le implicazioni legate a questo difetto di produzione della bilirubina ed all’aumento in circolo della forma non coniugata, difficilmente eliminabile.

La prima regola da rispettare è non saltare mai i pasti: in seguito a periodi di digiuno o drastiche diete ipocaloriche, l’aumento della bilirubina è considerevole.
La cellula epatica, per espletare, senza problemi, tutte le funzioni metaboliche, ha bisogno di energia che ricava dagli zuccheri. Quindi altro punto fondamentale è assicurare un costante apporto energetico, con carboidrati ad ogni pasto, distribuiti tra zuccheri semplici, come quelli della frutta, e zuccheri complessi come quelli dei cereali, del pane o della pasta.
Dal momento che la maggior parte dei processi riparatori affidati al fegato, si svolgono durante la notte, nelle persone affette da Gilbert, è consigliabile inserire i carboidrati, sotto forma di primo piatto, nel pasto serale, meglio se a base di riso o altri cereali senza glutine o patate.
La carne o il pesce, proteine nobili di cui il fegato si giova, possono essere tranquillamente consumati a pranzo per non creare affaticamento digestivo serale.
Carboidrati ad ogni pasto, si, ma senza eccedere soprattutto nella quota di zuccheri semplici: eccessi di frutta, gelati o dolci.
Il terzo punto fondamentale è quello di stimolare la produzione di bile e favorirne la fuoriuscita.
A tal proposito è consigliabile l’uso di alimenti come cicorie, carciofi, cardo mariano, tarassaco e spezie come la curcuma ad azione coleretica e colagoga.
Tra questi, e non ultimo, va annoverato l’Olio extravergine di Oliva, che non va quindi lesinato, sia crudo , sfruttandone a pieno le proprietà, che cotto, inducendo un’azione contrattile della colecisti, con rapida immissione della bile in duodeno.
Articolo a cura della Dott.ssa Valeria Petrelli
Medico Chirurgo, specializzata in Ginecologia, Ostetricia e Nutrizione
Per fissare un appuntamento con la Dott.ssa Valeria Petrelli potrete contattarci ai seguenti recapiti
06-6864609 - 06-6873053 - 06-68805685

lunedì 19 giugno 2017

Endocrinologia e Prevenzione: intervista alla Dott.ssa Rachele Fornari



La Dott.ssa Rachele Fornari, ha aderito alla Campagna di Prevenzione avviata dallo Studio Diagnostico Pantheon il 1° gennaio di quest’anno. L’endocrinologia è la branca della medicina che si occupa dello studio delle ghiandole endocrine (le ghiandole che producono ormoni) e delle loro funzioni. La Dott.ssa Fornari ci parla dell’importanza della Prevenzione endocrinologica volta ad individuare sintomi o segni, spesso sottovalutati dal paziente o perché sfumati o perché vengono avvertiti come un  semplice peggioramento della qualità di vita, che possono nascondere il malfunzionamento delle ghiandole endocrine che regolano il metabolismo di vari organi e tessuti. Ci spiega quali esami diagnostici, strumentali o biochimici si debbano effettuare per diagnosticare le varie patologie endocrinologiche quali osteoporosi, problemi alla tiroide, obesità…

venerdì 26 maggio 2017

Angiologia e Prevenzione: intervista alla Dott.ssa Giada La Croce



La Dott.ssa Giada La Croce, specializzata in Angiologia e Chirurgia Cardiovascolare, ha aderito alla Campagna di Prevenzione Pantheon avviata il 1° gennaio di quest’anno. Durante l’intervista ci parla dei 5 fattori di rischio dello sviluppo delle malattie cardiovascolari, dell’Angiologia e di cosa abbiamo bisogno per poter effettuare una Prevenzione efficace.

Per prenotazioni chiama lo 06/6864609 - 06/6873953 
al Numero verde 800901176
oppure contattaci per mail a: informazioni@pantheonmed.it

martedì 23 maggio 2017

Race for the cure - Roma 2017


Il 21 maggio 2017, si è svolta al Circo Massimo, la 18° edizione di “Race for the cure” con la partecipazione di oltre 65000 persone.
La “Race for the cure” è l’evento simbolo della Komen Italia, un’organizzazione basata sul volontariato, in prima linea nella lotta ai tumori del seno su tutto il territorio nazionale. L’associazione si propone di promuovere la prevenzione, offrire supporto alle donne che si confrontano con la malattia, migliorare la qualità delle cure e potenziare le strutture cliniche.
L’evento di propone di: sensibilizzare sull’importanza della prevenzione e di uno stile di vita sano, raccogliere fondi per nuovi progetti per la lotta ai tumori del seno e di esprimere solidarietà alle DONNE IN ROSA che si sono confrontate con il tumore al seno e che testimoniano che da questa malattia si può guarire.
In quanto studio medico, siamo qui a sottolineare che DA QUESTA MALATTIA SI PUO’ GUARIRE.
Cogliamo l’occasione per ripetere quanto questo problema ci stia a cuore e che il nostro obbiettivo primario è quello di non far sentire soli i nostri pazienti e di accompagnarli durante tutto il percorso, fino alla guarigione, partendo dagli esami di PREVENZIONE. Proprio in virtù di  questo dal 1° gennaio abbiamo avviato una nostra Campagna di Prevenzione a tariffe sociali, per sensibilizzare e per favorire l’accesso a tutte coloro che ci seguono da anni.

Check-up Senologico 

  • Visita Senologica
  • Ecografia Mammaria
  • Mammografia + Tomosintesi

TOT 450,00€  200,00€

Prenota il tuo Ckeck-up chiamando lo 06/6864609 - 06/6873953 
al Numero verde 800901176
oppure contattaci per mail a informazioni@pantheonmed.it








 

martedì 18 aprile 2017

Prevenzione Oculistica: intervista al Dott. Bruno Barbati

Il Dott. Bruno Barbati, specializzato in oftalmologia, ci parla della Prevenzione Oculistica per quanto riguarda lo sviluppo della visione e le varie malattie che sono ad essa correlate, dall'occhio pigro al glaucoma. Durante l’intervista, il Dott. Bruno Barbati spiega il glaucoma e le differenze di questa malattia dai più piccoli, agli adulti.


Per prenotare la vostra visita, contattare lo 06/6873953 - 06/6864609 
Numero Verde: 800901176 
Mail: informazioni@pantheonmed.it 
Sito Internet: www.studiodiagnosticopantheon.it

mercoledì 12 aprile 2017

Conferenza: "Dallo Stalking al Rischio Suicidario, dagli aspetti clinici a quelli giuridici"


Prevenzione Andrologica: intervista al Dott. GianMaria Busetto

Il Dott. GianMaria Busetto, specializzato in Urologia, ci parla della Prevenzione Andrologica e dell’Andrologia in generale. L’andrologia, si occupa della salute sessuale dell’uomo e copre patologie quali: disfunzione erettile, infertilità ed eiaculazione precoce. Durante l’intervista, lo specialista ci spiega le patologie sopra elencate e tutti gli esami diagnostici che aiutano della diagnosi, nella prevenzione e nella cura della salute sessuale dell’uomo.


Per prenotare la vostra visita, contattare lo 06/6873953 - 06/6864609 
Numero Verde: 800901176 
Mail: informazioni@pantheonmed.it 
Sito Internet: www.studiodiagnosticopantheon.it